blu.jpg

Spazio Giovani

PieDi (2).jpg
  • Facebook Social Icon

PGV Pie Discepole del Divin Maestro

  • Instagram
  • Facebook Social Icon

Centro Giovanile - Casa Pinuccia (Roma)

Save the date!!!!!

Itinerario vocazionale per ragazze dai 18 ai 35 anni.png

Con il mese di novembre, in cui ricordiamo il nostro Fondatore, il beato Giacomo Alberione, la Pastorale Giovanile Vocazionale delle Pie Discepole del Divin Maestro dà il via a un nuovo itinerario per ragazze in 3 step dal tema: "Fare la Storia" per poter prendere con-tatto la vita (no, non è un errore di battitura ;-) e riconoscere quel tocco della mano di Dio che mi fa esistere, mi guarisce e mi aiuta a scegliere il Suo sogno d'amore, riservato solo per me!

Non perdere tempo! Se sei interessata, dai la tua adesione: contatta il nostro Centro di Pastorale Giovanile chiamando o scrivendo a

sr. M. Cristina - 348 9259518

TI ASPETTIAMO!

Chiamati per nome... siamo qui!

Un sì per sempre!

193188960_489711402142261_31995035753950

Domenica 30 maggio 2021 la nostra comunità ha avuto la gioia della professione perpetua di una nostra sorella cinese. Condividiamo con voi la sua testimonianza, nei primi vespri di sabato 29 maggio. Buona lettura!

Prima di fare la testimonianza, permettetemi di presentare brevemente la mia famiglia. I miei genitori sono ancora vivi, ho due fratelli e due sorelle che hanno la loro famiglia. Tutti i membri della famiglia sono cattolici, e la nostra fede è venuta da mia mamma. Papà è un ex buddista, ricorda di essere stato battezzato quando io ho ricevuto la prima comunione all'età di 15 anni. 

Ho cominciato ad avere interesse per la vita religiosa quando avevo 17 anni e sono entrata in un gruppo giovanile in parrocchia. A 21 anni ho partecipato alla “comunità delle vergini consacrate” della Diocesi. Per 5 anni ho fatto catechesi nelle parrocchie. Dopo il vescovo mi ha mandato a Pechino per 5 anni per fare l'università. Intanto ho cominciato a riflettere e a cercare modelli di vita consacrata. Nel 2007 sono andata nelle Filippine e, tramite un sacerdote, ho incontrato le Pie Discepole.

 

Ricordo il momento in cui sono entrata nella cappella della nostra comunità, ero così attratta dal Santissimo Sacramento sull'altare e mi sentivo come se ci fosse una voce nel mio cuore che diceva: "Mi cerchi ovunque, sono qui." In questo modo, dopo aver conseguito la laurea, sono entrata a Manila a far parte della nostra congregazione nel 2008, all’età di 32 anni.

 

All'inizio, non avevo davvero alcuna concezione dell'Apostolato e del carisma della nostra congregazione. L'unico pensiero all'epoca era: "Finché posso stare con Gesù, non importa cosa faccio". Più tardi, mi resi conto che Madre Scolastica diceva "Solo tu mi basterai": amore e dedizione al fondamento della vita, ma anche a poco a poco ho potuto capire il nostro carisma di famiglia paolina e il nostro apostolato. Mi sono trovata immersa e attiva nel mio lavoro di apostolato nel modo in cui Marta e Maria vivevano, ascoltavano e predicavano. Ho trascorso anche 3 anni nelle nostre comunità di Taiwan per lo studio della Teologia.

 

Durante la mia formazione nelle Filippine, ho incontrato molte sfide, tra cui la lingua e le difficoltà ambientali, nonché conflitti interni, tensioni, contraddizioni e dubbi. Sono stata tentata un paio di volte di lasciare, ma le parole di Paolo mi hanno rafforzato: "Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me". (Gal 2,20) Se prima non avessi accettato di morire, non ci sarebbe stata vita nuova e nessuna vita come Cristo. Fu solo quando, nella preparazione ai voti perpetui, lessi il "Donec formetur Christus in vobis" (un testo del beato Giacomo Alberione sulla vita spirituale, n.d.r.) che mi resi conto che vivevo lo spirito del carisma paolino.

 

Guardando indietro al modo in cui ho camminato, scopro che la mano di Dio è sempre con me: mi tiene all'oscuro e mi porta luce; mi lascia nel deserto e mi conduce nella terra della felicità. Per esperienza confido e credo che ogni passo del cammino ora e in futuro possa essere affidato a Lui perché mi ama più di quanto amo me stessa. ora il mio più grande desiderio e sogno è portare la via, la verità e la vita del Maestro di Gesù ai miei concittadini cinesi e farlo conoscere a più persone.

 

Sento tutta la mia anima e la mia vita sono invase dalla gioia, dalla gratitudine e dall'amore. Grazie a Gesù Maestro per avermi portato a conoscere la nostra congregazione, per avermi accettato come una di voi, e per il sostegno, l'incoraggiamento, l'amore, la testimonianza e la vicinanza delle mie con-sorelle così come dei miei amici e genitori. In effetti, la chiamata di una persona non è solo la sua "volontà". Non sarei dove sono oggi senza di voi.

Chi seguo?

Un itinerario di Quaresima in 6 domande

1. Simone, dormi? 

non sei riuscito a vegliare una sola ora?

3. Dici questo da te stesso,

oppure altri ti hanno parlato di me?

5. Dio mio, Dio mio,

perché mi hai abbandonato?

2. Chu cercate?

4. Se trattano così il legno verde,

che ne sarà del legno secco?

6. Donna, perché piangi? Chi cerchi?

97 anni... sulle Sue orme!

Il 10 febbraio 1924 le prime otto Pie Discepole del Divin Maestro cominciavano la loro vita insieme, preparandosi alla prima professione dei voti! Questa data è per noi il dies natalis (il "compleanno") della nostra Congregazione.

Discepolo è colui che va dietro al suo Maestro, resta sulle Sue orme per imparare tutto da Lui, per diventare come Lui. Questo è quanto vogliamo fare della nostra vita, ed è per questo che chi chiamiamo e vogliamo essere Pie Discepole del Divin Maestro!

Un incontro che ti cambia la vita!

Cosa muove una giovane donna a lasciare famiglia, lavoro, ecc. per entrare in una congregazione religiosa? Cosa ti cambia la vita? Cosa vuol dire seguire il Signore?

Ecco la testimonianza di sr. M. Sara Bonaccini pddm.

Che cos'è un...

cammino vocazionale?!?!